La visita di controllo ginecologico è un momento importante per la donna, a cui dovrebbe sottoporsi con cadenza annuale anche in assenza di sintomi o particolari problemi. Consiste in un esame dell'apparato genitale e nell'esecuzione di un PAP-test, un test che consente di indagare le alterazioni delle cellule della cervice dell'utero. Segue una ecografia transvaginale per escludere la presenza di fibromi, polipi endometriali o cisti ovariche. Oltre a ciò, la visita rappresenta un'occasione di confronto e confidenza, in cui poter affrontare insieme le problematiche di natura sessuale.